Non è facile

Non è facile, però ho ordinato un nuovo paio di scarpe su un catalogo online. Sono di quelle calzature che non avrei scelto mai nella mia identità precedente; troppo sportive, dinamiche, alla moda, giovanili, non adatte a me insomma. C’è sempre il reso che posso fare se non dovessero piacermi, però ho giurato a me stessa che ci proverò ad adattarmi io a loro. Ma non è facile lo stesso. Allora sistemo le tazze, avanti a tutte quelle con i fiorellini verdi che non avevo ancora usato, aspettando l’occasione giusta. Sono fiera di questo cambiamento, più tardi una tisana nuova non me la toglie nessuno, ma non è facile. Accendo le casse bluetooth ed è soddisfacente godere di tutta la mia musica preferita con un abbonamento base a basso costo, un tempo tutto questo non era possibile, ogni cosa oggi è più agevole per fortuna, ma non è facile. Squilla il telefono, scrivo su facebook, sorrido anche, ma non è facile. “E’ il tuo giorno migliore per i mi piace su questo blog” mi scrive wordpress: che soddisfazione immensa! Ma non è facile. Mi sento nuova: una donna che ha una voce in capitolo, che parla, giudica, risponde, si incazza, urla se è il caso e se è il caso esagera anche, ma non è facile. Interrogo la mia coscienza che per la prima volta nella nella nostra vita insieme alza il pollice, un nuovo like, sicuramente il più importante di tutti, ma non è facile. Mi impegno a tempo perso in qualcosa che faccia emergere la mia emotività soffocata dalla sua stessa incontenibilità, ed è altamente liberatorio ma non è facile. In cucina provo a riprodurre quelle cose fantastiche che preparano alla televisione con invidiabile disinvoltura e che per questo sembrano facilissime, anche se non per me, ma ugualmente non è facile. Vado a letto più presto, non ci sono particolari scadenze o problemi senza soluzioni a tenermi sveglia, è questo è di una straordinarietà sacrosanta perché dormo di gusto ma nonostante tutte queste cose, vi assicuro che non è affatto facile, andare avanti ogni giorno e fare finta di niente con un macigno che batte al posto del cuore.

Pubblicato da La blogopedista

un'apprendista blogger

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: