Verso il domani

E’ lento il silenzio, vuoto come le scarpe che oggi non ho indossato. Bussa il cuore ma non apro, oggi non ci sono, non ci sono più. Non esiste che un ricordo lontano di fiori confezionati e di belle parole. Scritte, oppure sussurrate, facevano vita in quella dimensione spenta. Abbasso la luce e la penombra mi consola con i suoi giochi di riflessi. Non sono sola con me stessa, ora lo so. L’orgoglio mi richiama: “c’è ancora molto da fare”, dice, e so che è vero. Velocemente mi riprendo la dignità e poi parto alla volta del domani. Biglietto di sola andata, per una sola persona, e sono presto lontana, così tanto da sentire già la nostalgia dissolversi nel profumo dei fiori che verranno.

Pubblicato da La blogopedista

un'apprendista blogger

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: