Il ruggito dell’anima

La natura, osservandola con una più profonda complicità sensoriale, mi ha insegnato sempre qualcosa di molto utile. Qualche giorno fa, ad esempio, mi è capitato di percepire sulla pelle e nell’anima, il potente messaggio universale del ruggito di una leonessa. Per la prima volta ho compreso che quella eco assordante, tumultuosa e spaventosa che squarcia l’intimo silenzio della quiete circostante, senza però mai offenderla, non è affatto una minaccia, né tanto meno una affermazione di supremazia. Al contrario, un ruggito è una forma di difesa della propria stessa dignità. Attraverso il ruggito, il mondo felino tenta di scongiurare l’evitabile, difendendo sé stesso e gli altri dalla violenza effettiva. La natura quindi ci insegna che sentimenti socialmente pericolosi quali sono la rabbia e la paura potrebbero essere soffocati tra le fauci e l’orgoglio, nel mero tentativo che non arrivino mai ad affilare i violenti artigli. Veramente grandioso, dovrò ricordarmene la prossima volta che sentirò quell’istintivo bisogno di graffiarmi l’anima.

Pubblicato da La blogopedista

un'apprendista blogger

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: